12 e 13 Aprile 2022, BolognaFiere

“Sudden Impact”, in esclusiva dal blog EP&Dee di element14

Questo è il primo di una serie di post esclusivi sul blog EP&Dee, che esploreranno le sfide della progettazione di dispositivi medici indossabili, ispirato dalla nuova Wearable Design Challenge di element14, “Sudden Impact” (ndr.)

Il mercato del fitness indossabile sta entrando in una nuova fase e si prevede che entro il 2018 il settore raggiungerà un valore di 12 miliardi di dollari. Vi è dunque la possibilità, per le imprese produzione e di tecnologia, di affermarsi come leader di mercato. È tempo che queste imprese assumano un ruolo attivo e diano vita a soluzioni innovative per promuovere la vita sana, prevenire gli infortuni e, in definitiva, salvare vite umane.

Ispirare una generazione
Per lanciare questo approccio proattivo noi di element14 abbiamo chiamato in causa la nostra community online, che conta 280.000 vivaci designer industriali e appassionati del settore, coinvolgendoli nel ‘Sudden Impact’ Wearable Design Challenge. Abbiamo chiesto ai nostri partecipanti di creare soluzioni tecnologiche uniche che forniscano in tempo reale, approfondimenti critici a un gruppo di utenti che potrebbero trarre beneficio da queste funzionalità specifiche, vale a dire gli atleti.

Con una gamma di strumenti avanzati, tra cui un cardiofrequenzimetro a singolo canale, polimeri di protezione avanzati e un sensore di temperatura, i partecipanti avranno inoltre accesso al sostegno offerto da Tektronix, Electrolube e Analog Devices e un budget di 500 dollari per i componenti aggiuntivi di cui possano avere bisogno. Con gli strumenti adeguati e un giusto livello di supporto, ci proponiamo di ispirare progetti che un giorno saranno molto diffusi negli ambienti sportivi di tutto il mondo.

Dal progetto alla creazione
I dodici designer hanno proposto alcune idee fantastiche e noi osserviamo con grande interesse la loro realizzazione pratica. Mentre attualmente il mercato dei dispositivi indossabili e del fitness è dominato da dispositivi semplici che monitorano e trasmettono dati immediati, i progetti dei nostri partecipanti sono mirati a sport specifici. Con questo livello di specificità, gli atleti saranno in grado di personalizzare il proprio dispositivo e di conseguenza il proprio programma di allenamento.

Tra i progettisti in questo settore vi sono l’americano Cosmin Iorga, che sta realizzando moduli per testa, piedi e braccio per i tennisti, in modo da monitorare temperatura corporea, frequenza cardiaca e livello di ossigeno nel sangue, oltre ai livelli di disidratazione ed esaurimento fisico. Nel frattempo, Norbert Kovacs, Ungheria, sta progettando abbigliamento intelligente per i ciclisti, per consentire loro di accedere ai parametri di frequenza cardiaca, temperatura corporea, accelerazione e addirittura un’analisi della prestazione lungo il tragitto percorso.

Un altro aspetto su cui i nostri progettisti stanno lavorando è quello relativo agli infortuni più comuni all’interno di uno specifico sport. Noto per gli incidenti che si verificano, lo sci è stato un tema comune per il tedesco Hendrik Lipka, il quale ha presentato un sistema di controllo dell’impatto montato sul casco, che consente di registrare la frequenza cardiaca dello sciatore in gara. Questo gruppo comprende anche due progetti indiani, entrambi destinati a calciatori. Mentre Shubham Garg sta sviluppando un sistema per monitorare la fatica e i sanguinamenti interni, Ravi Butani mira a misurare lesioni a petto, testa e spinali tra i giocatori di football americano.

Misurazione dell’urto
Queste idee, insieme ad altre, saranno sottoposte a verifiche approfondite presso la School of Computing, Creative Technology and Engineering presso la Leeds Beckett University. Ogni progetto sarà giudicato in base ai seguenti criteri: utilizzo efficace delle apparecchiature, facilità d’uso per gli studenti delle scuole secondarie, resistenza su diversi terreni sportivi e, parametro senza dubbio più critico, capacità del dispositivo di fornire ai professionisti medici informazioni diagnostiche preziose e accurate.

I dodici progetti sono attualmente in corso e i partecipanti condivideranno il viaggio con blog, video e foto sulla pagina dedicata al Sudden Impact Challenge nella community di element14.

 

Chi è l’Autore

christiandefeoChristian DeFeo è l’e-supplier e innovation manager presso Farnell element14. Recentemente ha curato il concorso Beyond the Phone in cui i membri di element14 hanno sviluppato dispositivi medici wireless. Egli è attualmente responsabile del concorso di progettazione Sudden Impact.

 

Laura Baronchelli
Laura Baronchelli