Il ruolo dell’elettronica di potenza nel mercato automotive

CONDIVIDI

Il mercato globale per i semiconduttori di potenza utilizzati nelle auto e nei veicoli leggeri crescerà di più di tre miliardi di dollari nei prossimi sei anni passando da 5,5 miliardi nel 2016 a più di 8,5 miliardi nel 2022” questo è quello che racconta IHS Markit, nel suo rapporto “Power Semiconductors in Automotive 2017”.

Le novità presentate tra il 2015 e il 2017, oltre a quelle annunciate per i prossimi anni, dai maggiori produttori di auto confermano l’impegno di questi e dei propri partner a sviluppare modelli sempre più innovativi e sempre nella scia della elettrificazione. Anche le vendite di batterie per auto elettriche sono raddoppiate negli ultimi due anni.

 

Il power nell’automotive

Nel presentare i suoi dati sul mercato automotive, IHS Markit suddivide le aree di questo settore in cinque categorie:
1. Body & Convenience;
2. Chassis & Safety;
3. Infotainment;
4. Powertrain;
5. ADAS (Advanced Driver Assistance Systems).
Di queste l’area Powertrain ha pesato, nel 2015, per il 47% del marcato totale dei semiconduttori per l’auto.

La crescita delle vendite di veicoli ibridi ed elettrici farà sì che le vendite dei semiconduttori di potenza nei prossimi anni salirà a un ritmo medio annuo (CAGR) del 9.6% tra il 2015 e il 2022 portando il segmento powertrain a coprire il 54% del totale. IGBT e transistori di potenza saranno, all’interno dei discreti, le voci che trarranno il maggiore vantaggio ma il maggiore livello di integrazione dei discreti all’interno dei moduli farà crescere anche questa famiglia di componenti ad una velocità maggiore di altre famiglie di componenti.

Desider saperne di più su questo argomento?
Iscriviti al Power Fotronic