12 e 13 Aprile 2022, BolognaFiere

Relè MOSFET compatti

I progettisti alle prese con vincoli di ingombro molto rigidi o con applicazioni che richiedano un consumo esiguo, possono superare questi ostacoli grazie ai nuovi relè MOSFET G3VM di Omron Electronic Components Europe. Due le famiglie di prodotti che si aggiungono alla gamma G3VM di Omron: una serie di piccoli dispositivi VSON che misurano 2,45×1,45×1,30mm, e una serie di relè ultrasensibili che possono essere attivati con un segnale di soli 0,2mA.

La soluzione VSON si caratterizza per i terminali dotati di bordi metalizzati, che sul lato inferiore sono visibili anche lateralmente, permettendo così una facile ispezione dei giunti di saldatura. I valori di tensione nominali sono compresi tra i 20V del modello G3VM-21UR1/10/11 ed i 100V del modello G3VM-101UR; sono disponibili anche versioni a 40, 50, 60, 75 e 80V. La massima corrente di carico continuo è compresa tra 100mA e 1A. La resistenza nello stato “on” di soli 0,18 Ω contribuisce a minimizzare le perdite energetiche, mentre i tempi brevi di commutazione consentono di utilizzare questi componenti anche con segnali ad alta frequenza.

Grazie a una corrente di attivazione di soli  0,2mA, i nuovi relè ultrasensibili Omron della famiglia G3VM (G3VM-xxG1/G2/G3) invece consumano il 20% in meno rispetto ai dispositivi ad alta sensibilità della precedente generazione. Sono quindi ideali per l’impiego in applicazioni riguardanti i sensori, ad esempio i rilevatori di movimento nei sistemi di sicurezza, oltre che in varie applicazioni di automazione industriale, misura e collaudo, e nei sistemi a basso consumo o alimentati a batteria che richiedano una lunga vita operativa. Questi nuovi modelli a basso consumo sono disponibili nel formato SOP-4, e comprendono versioni per valori nominali di tensione da 60 a 600V e correnti di carico continuativo compresi tra 70 e 400mA.

Laura Baronchelli
Laura Baronchelli