12 e 13 Aprile 2022, BolognaFiere

Le tecnologie del 2015 secondo Avnet

Avnet Technology Solutions ha identificato i principali trend tecnologici che caratterizzeranno il 2015 ed evidenzia come aree di interesse la Sicurezza, l’Infrastruttura convergente, il Software Defined Data Center, il Web-scale IT e l’Internet delle Cose.

La Sicurezza continua ad essere il trend più importante del mercato IT. IDC predice una crescita annuale del 30% sino al 2017 degli smartphone acquistati dalle aziende nell’ambito di un approccio BYOD/A (bring your own device/app), e il prossimo anno il focus si sposterà ancora di più sulla sicurezza all’interno dei firewall piuttosto che attorno al perimetro di difesa IT.
Gartner nel suo ‘Top 10 Strategic Technology Trends for 2015‘ ha definito questo “un nuovo approccio multi-sfaccettato” che porterà a ‘nuovi modelli di costruzione della sicurezza direttamente all’interno della applicazioni’.
“I rivenditori hanno bisogno di acquisire conoscenze circa questi nuovi approcci per affrontare con successo questa area di crescita e aiutare le aziende a superare la difficile sfida costituita dal rendere sicure le proprie applicazioni – commenta Andrea Massari, country manager di Avnet TS Italia -. I distributori possono dare un importante contributo abilitando i partner a intraprendere un approccio più olistico al data center, considerando le esigenze derivanti da BYOD e IoT (Internet of Things). Il canale ha bisogno di questo genere di supporto per rispondere alle esigenze dei data center in rapida evoluzione, dove la sicurezza e l’efficienza della rete sono di primaria importanza.”

L’Internet of Things connette qualsiasi genere di device e oggetti tra loro e con applicazioni nei data center e nel cloud. Una trasformazione che riguarderà sia gli oggetti di uso quotidiano come macchine, elettrodomestici, orologi, veicoli, porte, termostati e persino vestiti ma che toccherà anche, e soprattutto, ambienti, reti di distribuzione, sanità e ogni mercato di produzione. Nel 2015 il canale dovrà iniziare a identificare il suo approccio a questo trend. IoT modificherà radicalmente i requisiti delle reti di computer e dei data center. Cosa significa tutto ciò per un data center che oggi ha 30.000 clienti ma ne avrà milioni nel futuro? “Cambiano completamente i requisiti architetturali per il data center come per la rete – conclude Massari -. Sicurezza e software per gestire quelle grandezze oggi non sono sostanzialmente disponibili. Ci sono opportunità per gli ISV (Independent Software Vendor) per creare prodotti ottimali; per i distributori di abilitare il canale e per i nostri partner di offrire robuste soluzioni per la connettività, i data center e la gestione delle reti, per la sicurezza e per i data analytics, con l’obiettivo di rispondere ai bisogni di un nuovo mondo connesso.”

Laura Baronchelli
Laura Baronchelli