12 e 13 Aprile 2022, BolognaFiere

Murata

Murata ha annunciato l’introduzione dei primi componenti di una nuova serie di convertitori DC-DC incapsulati esplicitamente progettati per l’uso in applicazioni nei settori industriale e ferroviario di Murata Power Solutions.

I dispositivi della famiglia IRQ sono i convertitori a frequenza fissa tecnologicamente più evoluti disponibili al momento sul mercato.

Di concezione avanzata, il progetto elettrico e meccanico dei moduli della linea IRQ garantisce una conversione di potenza estremamente affidabile nelle più severe applicazioni industriali e ferroviarie.

Disponibili in formato ¼ brick “industry standard”, questi convertitori offrono numerose opzioni in termini di configurazioni dei pin e del package, consentendo ai progettisti di sistemi di scegliere la miglior soluzione per quel che riguarda il raffreddamento e l’erogazione di potenza.

Tra le altre caratteristiche di rilievo si possono annoverare On/Off remoto, “reinforced insulation”, isolamento tra ingresso e uscita di 3 KVdc, possibilità di montare un dissipatore di calore (heat sink) oppure ricorrere a un sistema di raffreddamento di tipo “cold wall”.

I convertitori della serie IRQ erogano uscite in DC completamente regolate di 5, 12 o 24 Vdc a 100 W.

L’ampio range di ingresso compreso tra 57,6 e 160 Vdc (3:1), soddisfa i requisiti dello standard EN50155 per tensioni di ingresso (Vin) nominali di 96 e 110 Vdc anche in presenza di condizioni di brownout (cali di tensioni) e di fenomeni transitori.

Ogni modulo è progettato per fornire la massima potenza con livelli di efficienza fino all’87 % (con una tensione di uscita di 12 V).

Essendo dispositivi di tipo incapsulato, i convertitori IRQ di Murata sono resistenti a sollecitazioni e vibrazioni, oltre a garantire una riduzione delle interferenze EMI e migliori prestazioni termiche.

La possibilità di scegliere tra un baseplate standard oppure dotato di flange contribuisce al miglioramento della gestione termica in molte applicazioni.

I moduli di potenza della serie IRQ sono particolarmente indicati per l’uso in sistemi ferroviari e applicazioni industriali che prevedono una conversione di potenza a partire da tensioni di bus pari a 96 o 110 Vdc.

Nei prossimi cinque anni i settori industriale e ferroviario contribuiranno in maniera significativa all’aumento del mercato dell’elettronica.

Poiché entrambi i comparti richiedono convertitori di potenza efficienti ed estremamente affidabili, i moduli della serie IRQ rappresentano la soluzione ideale per queste applicazioni.

Vuoi saperne di più? Partecipa al Power Fortronic

Massimiliano Anticoli
Massimiliano Anticoli