Convertitori multilivello: topologie, principi, vantaggi, applicazioni

CONDIVIDI

I convertitori multilivello rappresentano uno dei temi di ricerca più attuali e di maggior interesse nel campo dell’elettronica industriale di potenza. 

Sono realizzati collegando in cascata, secondo specifiche topologie, i dispositivi a semiconduttore dello stadio di potenza.

In tal modo, è possibile, sia aumentare le tensioni di lavoro e la potenza del convertitore, sia migliorare le forme d’onda delle tensioni e delle correnti in uscita, incrementando in tal modo l’efficienza complessiva del sistema.                                                                                                                                             
Grazie alle loro caratteristiche, i convertitori multilivello consentono la realizzazione di convertitori a bassa, media ed alta tensione, che trovano applicazione nella trazione ferroviaria, nell’industria, nella generazione distribuita, nelle smart grid, nei veicoli elettrici, nei sistemi di ricarica ultraveloci.

Al Fortronic Forum, nella sessione plenaria dedicata all’elettronica di potenza, il Professor Carlo Cecati dell’Università degli Studi dell’Aquila ci introddurrà a quello che è oggi un tema di ricerca tra i più innovativi e di maggior interesse per applicazioni industriali in generale e di potenza in particolare.

Nel corso della presentazione, saranno illustrate brevemente le principali topologie di conversione e saranno discussi i principali problemi realizzativi.

A conclusione, saranno riportati alcuni esempi applicativi e sarà presentato un dimostratore di convertitore multilivello modulare progettato e realizzato dalla società DigiPower.

Sei interessato alle ultime frontiere della ricerca nell’elettronica di potenza? Non mancare al Fortronic Forum del 20 giugno. La partezipazione è gratuita, previa registrazione online