12 e 13 Aprile 2022, BolognaFiere

Audi sceglie i SoC FPGA di Altera

Altera ha annunciato che i dispositivi SoC FPGA (Field-Programmable Gate Array) sono stati scelti da Audi per la produzione in volumi dei propri sistemi ADAS (Advanced Driver Assistance System). Audi, che sta sviluppando tecnologie per self-driving car, e TTTech, azienda austriaca partner principale nello sviluppo dell’unità di controllo centrale del sistema di guida zFAS della casa automobilistica tedesca, hanno deciso di utilizzare i SoC FPGA della serie Cyclone V, per incrementare le prestazioni del sistema e consentire l’integrazione di caratteristiche uniche, come la guida e il parcheggio pilotati, che non erano altrimenti implementabili con soluzioni ASSP (Application Specific Standard Product).

I SoC FPGA della famiglia Cyclone V di Altera, grazie all’abbinamento tra logica programmabile e processori dual-core Cortex-A9 di ARM, hanno consentito ai progettisti della piattaforma ADAS di personalizzare l’hardware e il software che gira nei loro prodotti. L’unità di controllo zFAS di Audi è il primo modulo ADAS completamente centralizzato in grado di elaborare all’interno di una singola unità tutte le funzioni di guida automatica, a differenza di altre architetture che prevedono più moduli distribuiti all’interno del veicolo. Gli FPGA di Altera integrati nell’unità zFAS gestiscono la cosiddetta fusione sensoriale (sensor fusion), un’operazione critica dal punto di vista delle prestazioni, che combina i dati provenienti da più sensori presenti nel veicolo al fine di garantire da un lato una rilevazione estremamente affidabile degli oggetti e dall’altro una comunicazioni Ethernet di tipo deterministico utilizzata per trasportare dati a elevata ampiezza di banda all’interno del veicolo stesso.

Scarica il comunicato stampa integrale della notizia.

Laura Baronchelli
Laura Baronchelli