12 e 13 Aprile 2022, BolognaFiere

AMP rilascia un nuovo standard

Realizzati sulla base dei quattro standard iniziali pubblicato lo scorso novembre, il consorzio Architects of Modern Power (AMP Group) ha annunciato il rilascio di un nuovo standard il cui obbiettivo è definire specifiche meccaniche ed elettriche comuni per lo sviluppo di tecnologie di conversione di potenza avanzate per sistemi di potenza distribuiti. Lo standard “teraAMP™”, sviluppato per convertitori dc-dc di tipo PoL (Point-of-Load) non isolato, si riferisce ad alimentatori operanti con correnti nominali compreso tra 90 e 120A e supporta configurazioni meccaniche sia verticali sia orizzontali.

Lo standard va ad aggiungersi ai precedenti “microAMP™” e “megaAMP™” per dispositivi PoL digitali che coprono gli intervalli di corrente da 20 a 25A e da 40 e 50A rispettivamente. Tutti questi standard sono validi per configurazioni sia orizzontali sia verticali.

L’attività di AMP Group
La costituzione di AMP Group, annunciata nell’ottobre 2014, nasce dall’esigenza di proporre alimentatori tecnologicamente avanzati e ad alta efficienza per le architetture di potenza distribuite e garantirne la disponibilità da parte di più fornitori. I membri di AMP Group hanno deciso di ampliare la standardizzazione coinvolgendo le specifiche elettriche e le prestazioni, comprese le funzioni di monitoraggio, controllo e comunicazione che ora è possibile implementare con i controllori digitali. Ciò consente ad AMP Group di definire file di configurazione comuni per consentire una interoperabilità di tipo “plug and play” tra i prodotti dei membri del consorzio, che attualmente comprende CUI, Ericsson Power Modules e Murata.

 

Laura Baronchelli
Laura Baronchelli